MASTOPLASTICA ADDITIVA

È l’intervento ideale per chi desidera un seno più grande o più simmetrico, ma anche per chi ha perso volume in seguito a un’importante perdita di peso o a un lungo allattamento. L’intervento consiste in un aumento del volume del seno con apposite protesi che, a seconda dei casi, si possono inserire tramite incisione sottomammaria, periareolare, transareolare o transascellare.
La mastoplastica additiva è in grado di modificare il volume del seno ma non di correggere il seno cadente: in questo caso sarà più indicato un intervento di mastopessi.

Medicina estetica a Roma
mastoplastica riduttiva

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

Per molte donne un seno troppo grande può essere fonte di disagio, ma non solo: il carico eccessivo cui sono sottoposti collo, schiena e spalle a lungo andare può causare un dolore cronico molto difficile da sostenere. La mastoplastica riduttiva è un rimedio molto efficace a questo problema, perché riduce il volume del seno e ne rimodella la forma in modo da renderlo più proporzionato rispetto al corpo. I benefici saranno notevoli sia a livello fisico sia a livello estetico.

MASTOPESSI

Nel tempo il seno può cambiare e perdere forma e compattezza, soprattutto dopo un forte dimagrimento o in seguito a una gravidanza. A volte, invece, è la naturale conformazione del seno a causare nel tempo un peggioramento progressivo del tono. In tutti questi casi l’intervento ideale cui ricorrere è la mastopessi, o lifting del seno, una tecnica di Chirurgia estetica che ha lo scopo di rassodare e rimodellare il seno cadente in modo da ripristinarne le dimensioni naturali.

L’intervento risolleva il seno, rimuove la pelle in eccesso e rassoda il tessuto circostante, rimodellando la consistenza della mammella: il seno non aumenterà di dimensioni ma risulterà rassodato e più compatto. Se il tuo obiettivo, oltre a sollevare il seno, è aumentarne il volume, puoi associare l’intervento di mastopessi a una mastoplastica additiva.

mastopessi

Vuoi avere maggiori informazioni sugli interventi
di Chirurgia del seno?